Domenica 11 marzo la corsa in montagna con 700 atleti partecipanti, provenienti da Triveneto, Slovenia e Croazia

Ritorna il “Kokos Trail”, la corsa in montagna dedicata alla memoria di Virgilio Zecchini che, per la settima edizione, domenica 11 Marzo, si propone agli appassionati di questa disciplina con la denominazione “100% Kokos Trail”.

La manifestazione, che si avvale del patrocinio del Comune di Trieste e il del sostegno della Trieste Trasporti, è stata presentata ufficialmente oggi (martedì 27 febbraio) nel corso di una conferenza stampa, svoltasi nella sala giunta del municipio, alla quale sono intervenuti tra gli altri gli assessori comunali allo Sport e alle Risorse umane, Michele Scozzai per Trieste Trasporti, il presidente dell’ ASD Evinrude Graziano Ferlora con il curatore dei percorsi Stefano Bevilacqua, presente anche Giuseppe Donno, consigliere regionale Fidal.
“Per la seconda volta, la competizione si svolgerà interamente sul versante del Monte Cocusso, il Kokos appunto” -ha spiegato il presidente dell’Evinrude Graziano Ferlora- sottolineando le principali novità di una corsa che in pochi anni si è imposta nel calendario delle manifestazioni sportive regionali. L’edizione 2018 – ha continuato Ferlora – manterrà la formula transfrontaliera, in quanto gran parte del percorso si svilupperà in Slovenia per raggiungere la vetta del Monte Castellaro. La gara, che gode dell’omologazione Fidal come “Corsa in montagna lunghe distanze”, aprirà ufficialmente il 18.mo Trofeo Provincia di Trieste, assegnando i punteggi che andranno a comporre la classifica di società, e sarà anche valida come seconda tappa del FVG Trail Running Tour.
La partenza è fissata per domenica 11 Marzo, alle ore 10.00, dal campo sportivo Zarja di Basovizza. Gli atleti dovranno affrontare, a seconda del percorso scelto, 16 chilometri con 600 metri di dislivello oppure 8 chilometri con 400 metri di dislivello. Saranno presenti al via i migliori specialisti della corsa in montagna, tra cui il campione Mitja Kosovelj, insieme ai compagni della nazionale slovena Gasper Bregar e Simon Alic. Sulla loro scia, oltre a diversi atleti di spessore della Aldo Moro Paluzza, si inseriranno il triestino della Trieste Atletica Riccardo Sterni, già terzo all’Euromarathon, Alessandro Maraspin (Sportiamo) ed Enrico Pausin (Trieste Atletica). Il nostro obiettivo -ha concluso il presidente Ferlora- è sfondare il muro dei 700 partecipanti (con già 100 atleti dalla Carnia e dal FVG) e per questo abbiamo già raccolto tantissime adesioni, da tutto il Triveneto, dalla Slovenia e dalla Croazia. Massima attenzione anche alla sicurezza della manifestazione, con un’accurata segnalazione del percorso, l’allestimento di diversi punti di ristoro, l’assistenza sanitaria e di primo soccorso affidata a personale qualificato, anche grazie al Soccorso Alpino e al servizio massaggi e fisioterapia pre e post gara.