Domenica 15 aprile tornano in scena a Trieste, al Palasport di Chiarbola, le Mixed Martial Arts all’interno della gabbia. Dieci matches di altissimo livello – cinque incontri in gabbia con regole MMA e cinque sul ring con regole K1 – con atleti provenienti da tutto il mondo: Italia, Croazia, Slovenia, Belgio, Austria, Norvegia, Marocco e Cile.

Per l’incontro di MMA nella categoria 102 kg si sfideranno Mladen Kujundric e Bajman Dritan, cosa rara vedere due pesi di questo calibro combattere in Italia. Sarà un incontro imprevedibile, basti pensare che il Croato Kujundric è soprannominato “Dynamite”.
Spazio anche ai combattimenti al femminile. L’incontro di maggiore rilevanza è quello di MMA per la categoria 58 kg tra l’udinese Lucrezia Ria e la fiorentina Diana Tavares. Due atlete di altissimo livello molto amate dal pubblico degli sport di combattimento.
Per l’MMA al maschile un altro incontro rilevante è quello tra il ventunenne Enrico Cortese e l’atleta Croato proveniente dalla disciplina del K1 Andy Vitacic.
Nel parterre degli atleti emergono tre promesse triestine allenate dal team coach locale composto da Moresan, Sitar, Acquavita e Curriale del Gladiatore Accademy. Stefano Ramani, atleta di Trieste che ritorna sul ring per rimettersi in gioco dopo una sosta per problemi personali. Il giovanissimo sedicenne triestino Marco Cinquemani del Team il Gladiatore Academy: per lui Trieste in the Arena è il palcoscenico del suo esordio. E il ventenne Simone Rodaro di Ronchi dei Legionari.
La manifestazione inizierà alle ore 10  ed è scandita in due tornate.
La prima, rivolta ai più giovani, con attività di avvicinamento agli sport da combattimento tramite le discipline Light sia K1 che MMA e il Grappling, e ai giovani dilettanti con incontri di grappling, Kick Boxing Light, MMA, K1,
Muay Thay e Boxe e a un momento di approfondimento dedicato alle donne e alla Difesa Personale.
Il Gala con gli incontri di rilievo internazionale (seconda parte) inizierà alle 20.30.
“Trieste in the Arena” è organizzato dalla società “Il Gladiatore Academy” sotto l’egida federale della Fight Network.