Serata di gala, da A1, quella d’ieri (giovedì 29 agosto) nella sempre splendida cornice di Villa Tripcovich, dov’è stata presentata ufficialmente a stampa, sponsor, realtà imprenditoriali e autorità locali la nuova Alma Pallacanestro Trieste che si accinge ad affrontare il massimo Campionato professionistico nazionale.
La proprietà con il presidente Luigi Scavone e l’amministratore delegato Gianluca Mauro hanno illustrato agli ospiti i principali obiettivi della stagione. Presentati da Matteo Zanini sono via via saliti sul palco, allestito a bordo piscina, i protagonisti: dal general manager Mauro Ghiacci agli allenatori Eugenio Dalmasson, con Matteo Praticò e Marco Legovich, e poi i giocatori del roster, con i riconfermati Cittadini, Cavaliero, Da Ros, Fernandez, Janelidze e capitan Coronica ai nuovi Walker, Sanders, Monsley, Knox, Wright (assenti giustificati Peric e Strautins perché impegnati con le rispettive nazionali solo).
Messaggi di saluto sono stati portati nel corso della bella serata dall’arcivescovo mons. Giampaolo Crepaldi che, visto i successi della passata stagione, è stato invitato a rinnovare la sua “benedizione”, sottolineando così come l’Alma sia chiamata ad essere, riprendendo il suo nome, anima dello sport triestino. “Abbiamo passato anni straordinari insieme -ha detto nel suo saluto il sindaco Roberto Dipiazza- e vi siamo ancora e sempre vicini, anche per quanto riguarda gli interventi previsti per il PalaTrieste-Cesare Rubini. Voi continuate a fare quello che dovete fare, il Comune di Trieste sarà sempre al vostro fianco”. “Alma Pallacanestro Trieste -ha aggiunto l’assessore comunale allo Sport Giorgio Rossi- è la punta di diamante delle sport triestino e l’Amministrazione deve rispondere agli sforzi di questa Società, faremo quindi il nostro dovere, a cominciare dal primo appalto già avviato di circa 450 mila euro per gli spogliatoi. Complimenti, in bocca al lupo, buona permanenza in A1, sperando anche in qualcosa di più”.
Un speciale ringraziamento è stato portato anche dal governatore della Regione Massimiliano Fedriga. “Avere una squadra come l’Alma in Friuli Venezia Giulia -ha detto- vuol dire promuovere il nostro territorio, la nostra regione e avere visibilità a livello nazionale e internazionale. La Regione FVG sarà al vostro fianco. Finalmente Trieste ritorna sui campi di massimo livello, perché il basket è nell’anima (come è stato anche detto anche prima dall’arcivescovo) e nella storia della nostra città”. Un pensiero è venuto anche dall’assessore regionale allo Sport Tiziana Gibelli. “Sono venuta a vedere i play off e ho sofferto. Ma quest’anno non fatemi soffrire, portiamo subito a casa i punti che sono necessari per stare tranquilli. Mi raccomando, altrimenti mi avrete sulla coscienza”.
Dopo il primo incontro precampionato di mercoledì a Capodistria, l’Alma Pallacanestro Trieste sarà impegnata già questa sera (venerdì 31 agosto) nel derby con Gsa Udine per il torneo di Lignano. La preparazione proseguirà poi la prossima settimana tra allenamenti e il quadrangolare di Parma. Già superato il record di abbonati dello scorso anno, si va verso le 4 mila tessere, mentre la prima di campionato è fissata per il 7 ottobre, quando l’Alma Pallacanestro Trieste ospiterà la Virtus Bologna.
COMTS-GC